Due malattie da alterazione della melanina: vitiligine e melasma

melasma.png

La comparsa di macchie sull’epidermide può essere legata ad alcune malattie da alterazione della melanina che causano discromie della superficie cutanea. La miglior cosa da fare per fugare ogni dubbio, quando si nota la presenza di macchie sulla pelle, è consultare un professionista.

Presso l’Isituto Dermacademy di Pisa, guidato dal Dr.Menchini, è possibile richiedere la visita di un dermatologo specializzato che saprà valutare la situazione attraverso l’utilizzo di apparecchiature avanzate di ultima generazione. Solitamente queste patologie possono suddividersi in alterazioni da iperpigmentazione, connesse alla comparsa di macchie più scure rispetto al resto della carnagione, come il melasma, o in alterazioni da ipopigmentazione, legate invece alla presenza di zone più chiare come nel caso della vitiligine.

Cerchiamo, quindi, di fare chiarezza e vediamo cosa distingue questi due diversi disturbi della pelle.


Che cos’è la vitiligine? 


La vitiligine è una patologia della pelle che si manifesta con la comparsa di macchie bianche sulla superficie cutanea, dovuta alla mancanza di melanina in quelle aree della pelle (ipopigmentazione) per colpa di un processo autoimmune. A produrre la melanina è una specifica cellula della pelle, chiamata melanocita: questa viene attaccata dal sistema immunitario e la sua scomparsa provoca la mancanza di melanina, con la conseguente formazione di chiazze bianche.

Si tratta di un disturbo che non è né infettivo né contagioso e che colpisce senza differenze significative entrambi i sessi. Le tipiche chiazze della vitiligine possono comparire a qualsiasi età e tendono a concentrarsi in alcune zone del corpo come il volto, le estremità (mani e piedi) e i genitali.

Curare la vitiligine è possibile. Il Dr. Giovanni Menchini, dopo un lungo percorso di ricerca, ha potuto concepire un protocollo terapeutico efficace in grado di contrastare la comparsa delle chiazze tipiche della vitiligine.

Così è nato il Protocollo controfasico, un’innovativa modalità terapeutica per la cura della vitiligine.



Che cos’è il melasma?

Il melasma è un disturbo legato a una iperpigmentazione della pelle. Questo inestetismo interessa soprattutto il sesso femminile ed è caratterizzato dalla comparsa di macchie scure più o meno estese, localizzate a livello del viso. Questo problema tende ad accentuarsi con l’esposizione solare.

Si ritiene che una delle cause scatenanti principali siano gli squilibri ormonali che possono interessare la donna nel corso della vita. Tuttavia, va precisato che questo disturbo può manifestarsi anche negli uomini. Oltre agli squilibri ormonali, altri possibili cause sono rappresentate da fattori genetici, esposizione ai raggi UV, disturbi endocrini e assunzione di alcuni tipi di farmaci.

Si tratta di un disturbo non contagioso e che non comporta particolari danni per la salute.

Non sono ancora state sviluppate terapie per curare il melasma in maniera definitiva, ma esistono trattamenti che aiutano ad attenuare le macchie scure o a prevenirne la comparsa. Questo inestetismo può ridursi da solo oppure presentarsi in maniera persistente per parecchio tempo. In questo caso si può procedere a un trattamento con prodotti depigmentanti o tramite peeling, sotto raccomandazione di un dermatologo.


Team Dermacademy

Dermacademy - Centro di dermatologia e medicina estetica

DERMACADEMY by Giovanni Menchini srl
Tel: +39 050 8068110 – Email: info@dermacademy.it
P.IVA e C.F.: 02255930501 – Codice REA: PI-193255
Aut. San. N 7 del 20.12.17 –
Dir. San. Dottor Giovanni Menchini



Istituto Dermacademy 2020 - Copyright © by DERMACADEMY by Giovanni Menchini srl